540Visualizzazioni |  Like

GALATEO DELLE VACANZE CON GLI AMICI

A seguire alcune regole per sperare in una vacanza degna di tale nome.

Scegliere i compagni della vacanza “giusti”, vale a dire con la stessa educazione e possibilmente con interessi simili.

Prima di partire progettare collegialmente un budget concordato di spesa con conseguente cassa comune. Comunque essere in sintonia con l’argomento spese e intenzioni.

Quando convivete sotto lo stesso tetto, anche se temporaneamente, dovete avere rispetto degli spazi. Non dovete lasciare tracce del vostro passaggio con indumenti sparsi, scarpe in giro, nécessaire da toilette abbandonato nelle stanze da bagno: conviene riportarlo sempre in stanza come anche il proprio asciugamano e accappatoio.

Mettete a posto ciò che avete usato: trovare stoviglie sporche nel lavello fa saltare i nervi.
Così com’è inammissibile aprire il frigorifero e trovare tutto spazzolato. Meglio partire con regole condivise e compiti prestabiliti o alternati.

Dividersi le mansioni, chi cucina non apparecchia e sparecchia e viceversa.

Adottate democrazia nelle decisioni. In qualsiasi gruppo c’è sempre un leader per simpatia o carattere forte ma nessuno deve mai sentirsi obbligato a fare ciò che non desidera. Per cui, se scelgono un ristorante che non gradite non siete obbligati ad andare. In ogni caso vigono sempre il buon senso e il rispetto.

Non occupate la toilette per ore, deve avvenire una turnazione veloce. Chi deve entrare bussa educatamente per sollecitare, ma non urla mai l’impellenza.

Poiché tutti hanno ritmi diversi, avranno anche tempistiche di sonno differente: rispettate senza fare chiasso le ore di riposo altrui.

Non ascoltate la musica ad alto volume a meno che non sia stato concordato. Magari c’è qualcuno che desidera sentire la musica del mare o quella del vento in montagna.

Evitate le effusioni in pubblico, avete tutto l’anno privatamente.

Se malauguratamente qualcuno si ammala, preoccupatevi delle medicine; a sua volta il malato cercherà di portare meno disagio possibile.

La barca è uno dei terreni più scivolosi per rovinare delle amicizie storiche. Attenetevi al volere del comandante e non trattate gli eventuali marinai come domestici.

Ottimi compagni di viaggio sono i libri di lettura, un’utile ancora!


HANNO DETTO

“Se uno passasse un anno intero in vacanza, divertirsi sarebbe stressante come lavorare.”

William Shakespeare, Enrico IV, 1598

CURIOSITÀ

Il diritto al “periodo annuo feriale di riposo retribuito” venne sancito per la prima volta in Italia nella Carta del Lavoro, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale del 1927