2412Visualizzazioni |  1

IL TU CONFIDENZIALE

Il “tu” è da adottare sempre con grande cautela.
Al di fuori delle convenzioni ormai consolidate, come l’appartenenza alla stessa carriera professionale, allo stesso grado, allo stesso club,  tra i giovani è bene non passare con eccessiva noncuranza al tu.
Mantenere davanti a voi un’elegante barriera formale, che non rinunci a cordialità e simpatia, vi conferirà maggiore autorevolezza e potrà rendere l’ascolto di ciò che dite più attento.
Né alla mano a tutti i costi ma neppure essere scostanti: partite con la giusta misura e prendete il vostro tempo. Una volta concesso il TU non si può tornare indietro e, ricordate, che lo deve proporre la signora al signore, la persona grande al giovane, il capo al collaboratore. Il TU non deve essere mai a senso unico a meno che non abbiate visto crescere qualcuno.

Tratto da Uomo e Gentiluomo, ed. Gribaudo